Santoreggia montana

Satureja montana

Pianta perenne semi-sempreverde, originaria delle regioni montane dell’Europa centromeridionale. presenta fusti eretti o ascendenti, ramificati, alti fino a 50 cm. Le foglie opposte, sono scure, ciliate al margine, molto aromatiche. Le infiorescenze sono dei verticillastri di fiori bianchi o rosei.  Si può propagare per seme o per talea di punta (prelevare i rametti senza fiori). In Italia è presente, spontanea o naturalizzata, al Nord e al Centro, nelle zone aride.

santoreggia_montana

Usi

Le foglie, fortemente aromatiche, vengono usate per dare sapore a piatti di carne e pesce.

Curiosità

I romani la utilizzavano in grande abbondanza per insaporire i cibi.

Ricetta

Pasta con crema di pollo alla santoreggia

Ingredienti: 140g penne rigate, 150g petto di pollo, 150g cime di broccoli, 50g gorgonzola, 100ml panna da cucina, 1 cucchiaino santoreggia, 1 cucchiaino misto erbe, 1 spicchio d’aglio.

Preparazione

Lessare le cime di broccoli e scolarle bene. Tagliare il petto di pollo a tocchetti e lasciare marinare con olio d’oliva, il misto di erbe e l’aglio tritato. Porre in una padella con tutta la marinatura e saltare per alcuni minuti, finché non è ben rosolato. Unire i broccoli tritati grossolanamente e fare insaporire. Versare la panna e aggiungere il gorgonzola a tocchetti e la santoreggia. Mescolare finché il formaggio non è fuso. Cuocere normalmente le penne, scolarle quando al dente e condire con la crema di pollo, broccoli e santoreggia. Servire caldo.

images