Settimana del Pianeta Terra 2015


Dettaglio eventi

  • Data:

Alla Scoperta del Giurassico dell’Umbria- Marche

Il patrimonio paleontologico dell’area umbro marchigiana è molto ricco e diversificato. Le nostre montagne infatti sono uno scrigno pieno di testimonianze di antiche forme di vita marine ed in particolare alcuni strati conservano i resti di molluschi vissuti fra i 190 e i 175 milioni di anni fa.

gui

Presso la sede del Parco Regionale del Monte Subasio è stata allestita una mostra permanente che valorizza il patrimonio paleontologico del Giurassico umbro-marchigiano.

20130418_101230

La Settimana del Pianeta Terra ci porterà alla scoperta del patrimonio paleontologico del Monte Subasio con particolare attenzione al materiale del Giurassico. Scopriremo chi abitava nei mari del periodo Giurassico, fra 170 e 190 milioni di anni fa, esamineremo i resti di queste forme di vita ora esposti nei locali della mostra permanente. Nella terza sala della mostra affronteremo tematiche molto suggestive: il confronto fra le nostre serie stratigrafiche con le coeve francesi, tedesche e del Marocco, i giganteschi rettili marini che predavano gli ammoniti, antichi molluschi che sono comuni anche nelle rocce delle nostre montagne ed infine si indaga sull’estinzione di massa del passaggio Cretacico/Terziario.

Il Giurassico è un periodo molto conosciuto grazie al famoso film di Spielberg Jurassic Park. La nostra mente infatti ci fa pensare ad un mondo molto diverso dal nostro, in cui i grandi rettili, chiamati dinosauri dominavano le terre emerse.  I dinosauri infatti hanno dominato il nostro pianeta per circa 165 milioni di anni, nell’Era Mesozoica, fino a che si sono misteriosamente estinti.

Il nostro pianeta però é molto più antico dei dinosauri, e prima della loro comparsa, o contemporaneamente ad essi, ha visto la presenza animali altrettanto mostruosi e giganteschi. Ne sono un esempio gli ittiosauri, gruppo di animali erroneamente considerati dinosauri, e sono ritenuti essere dei grandi predatori marini in grado di nutrirsi di prede di taglia simile a sé stesso. La sua lunghezza poteva raggiungere circa 8,5 metri, e alla mostra è possibile vedere un esemplare parzialmente ricostruito proveniente dal famoso giacimento fossilifero di Holzmaden.

Sempre nella terza sala della mostra è possibile vedere un animale colloquialmente chiamato Super Croc, il che dà l’idea di quello che poteva sembrare. Anche se non è tecnicamente un coccodrillo, il Dyrosaurus era in realtà un suo lontano parente, diverso soprattutto per le dimensioni: era lungo quasi 12 metri, il doppio di un odierno coccodrillo marino: ciò significa che poteva cibarsi anche dei dinosauri terrestri che vivevano in quell’epoca, come testimoniato da diversi ritrovamenti fossili.

I Plesiosauri non erano dinosauri ma, come gli ittiosauri, rettili marini e con i suoi 18 metri di lunghezza, il Plesiosauro era tra i più feroci predatori.

Vi Aspettiamo dal 18 al 25 ottobre alla sede del Parco del Monte Subasio dalle 9:30 alle 12:30.

Prenotazioni obbligatorie al 3397743826

Un commento su “Settimana del Pianeta Terra 2015”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.