Archivi categoria: Borghi

Orchidee del Parco del Monte Subasio

Due giorni dedicati alle orchidee spontanee del Monte Subasio

Sabato 26 e Domenica 27 maggio 2018
https://www.facebook.com/gaiaassociazione/
L’evento è organizzato dal G.I.R.O.S. (Gruppo Italiano Ricerche Orchidee Spontanee), Associazione GMP GAIA, Pro Loco di Cave, Pro Loco di Spello con il patrocinio del Comune di Spello.
Appuntamento Sabato 26 alla sala Prampolini di Spello per conoscere le orchidee spontanee del Monte Subasio. Relatore Mario Zeresi del GIROS.

Domenica 27 maggio alle 9:30 appuntamento al Parcheggio Via della Liberazione di Spello per andare alla ricerca delle orchidee spontanee. L’evento escursionistico è svolto anche in collaborazione dell’Associazione Eirene e de La Zattera.

PARTECIPAZIONE GRATUITA
INFO e PRENOTAZIONI al 3397743826

 

Assessorato alla bellezza ad Assisi?

Assessorato alla bellezza ad Assisi? Proposta di Andrea Angelucci

Solo La bellezza salverà il mondo e Assisi ne ha da vendere!

da Andrea Angelucci (Fotografo Assisi)
Io credo che sarebbe il caso di proporre al Sindaco di Assisi un ASSESSORATO ALLA BELLEZZA, intesa nella sua accezione più ampia. L’idea nasce dalla mia esigenza di Bellezza che ricerco continuamente, che vedo e che diffondo a tutti attraverso le mie fotografie che nella quasi totalità hanno come soggetto la mia Città: Assisi.

L’Amore che mi lega alla città in cui sono nato e cresciuto, è così forte da cercare di “proteggerla” ogni istante, come fa un genitore con il suo bambino.

Andrea Angelucci

L’assessorato si dovrebbe occupare della bellezza dei luoghi ma anche della bellezza interiore di chi vive la nostra Assisi anche per un solo giorno. L’assessorato alla Bellezza dovrebbe essere diverso da tutti gli altri. Principalmente non dovrebbe avere un solo assessore perché qualsiasi persona, anche la più illuminata di questo mondo, avrebbe la sua visione soggettiva della bellezza; questo assessorato dovrebbe essere formato  da un collegio di Saggi e dalla gente.

Per “gente” intendo non solo i cittadini di Assisi ma anche i visitatori della Città Serafica, che spesso vivono Assisi per un solo giorno o addirittura per poche ore; questi ultimi si potrebbero esprimere e partecipare attraverso un blog. Tutto questo per evitare che qualsiasi decisione in tema di Bellezza cada dall’alto. Insomma, il Cittadino di Assisi ma anche il turista e tutte le altre persone che amano e vivono la Città di Assisi, per la prima volta sarebbero protagonisti delle scelte in tema di Bellezza della loro Città.

Probabilmente, i pareri dell’assessorato alla Bellezza non sarebbero vincolanti ma permetterebbero di fare delle scelte più attente in molte materie curate da altri assessorati e, cosa non trascurabile, lascerebbero una traccia di cui la politica non potrà non tenerne conto.

Per quanto riguarda la “Bellezza interiore”, è un concetto più spirituale che materiale e per “spirituale” NON mi riferisco alla Religione (a nessuna in particolare) ma all’essenza più profonda che è dentro ognuno di noi. La Bellezza porta altra Bellezza, infatti la Bellezza esteriore già da sola ci accresce interiormente ma, il mio “sogno” è quello di promuovere la Città di Assisi come una meta per “ritrovare se stessi” ed, eventualmente,  “ritrovare la strada smarrita“.

Assisi, viene definita “la Città della Pace“, forse sarebbe meglio chiamarla “La Città dello Spirito” (anche riferendosi allo “Spirito di Assisi” di S. Giovanni Paolo II).

Alcune persone mi hanno fatto notare, con evidente ironia, che Assisi è un esempio di Bellezza e Spiritualità ma io che ci sono nato e che ci vivo da quasi 50 anni, credo che questo non sia sufficiente e che l’assessorato servirebbe a muovere le coscienze per valorizzare al meglio la Bellezza (e magari non solo quella) della Città di Assisi e questo potrebbe essere un esempio per il resto del nostro (appunto) “Bel Paese”.

La Bellezza, anche intesa nella sua accezione più ampia, per molti viene vista solo come un costo ma in realtà è e deve essere vista come una risorsa, infatti è questa una delle principali ragioni per la quale milioni di persone, da ogni parte del mondo, vengono in Italia e nella nostra Assisi.

Andrea Angelucci – Fotografo – Assisi

Spasseggiando sul Subasio

SubAsio – Spasseggiando nei Sentieri

L’associazione “GMP GAIA”, il “Club per l’UNESCO di Assisi”,l’Associazione “Storia e Sentieri Valfabbrica” e i Gruppi social “CamminanCorrendo” e “Sei di Assisi se” invitano Tutti i Cittadini

Domenica 15 Ottobre alle ore 11.00
presso Località Stazzi del Monte Subasio

al ripristino dei pannelli di segnalazione e di illustrazione ,fatti oggetto in precedenza di atti vandalici,posizionati sul Colle di San Rufino.
Al termine della cerimonia sarà offerta una Merenda Tradizionale.

Chi lo desidera può salire a piedi attraverso 2 percorsi di differente lunghezza
Tracciato Lungo :ORE 8.30 Punto di incontro presso Porta Cappuccini di Assisi
Tracciato Breve :ORE 9.00 Punto di Incontro presso il parcheggio panoramico che precede l’Eremo delle Carceri

INFO al numero 3397743826 Federico / 3276687235 Francesco

22281864_1172069779559826_2698310283174225410_n

Concorso Fotografico 50 sfumature d’Umbria

Regolamento

Regolamento (1)
 

Art. 1

L’Associazione GMP GAIA, indice il Primo concorso Fotografico dal titolo “50 sfumature d’Umbria”, in collaborazione con la Pro Loco di Vallo di Nera e la Pro Loco di Meggiano.

Locandina

Art. 2

Il tema unico del concorso riguarda le immagini, i colori e tutto quanto è presente nel territorio dell’Umbria. Le tematiche saranno così suddivise in 3 categorie:

  • NATURA: in questa categoria potranno partecipare tutte le foto il cui soggetto è la natura, sia esso di carattere faunistico, floristico o paesaggistico.
  • BORGHI: categoria riservata alle foto che rappresentano le città, i paesi e i borghi più belli ed emblematici della nostra regione
  • TRADIZIONI: gli scatti di questa categoria devo rappresentare momenti e istanti delle tradizioni e delle usanze che vanno a formare il folklore dell’Umbria

Art. 3

Ogni partecipante potrà presentare un massimo di n. 3 foto in formato digitale. Le immagini digitali dovranno essere  file formato .jpg al alta risoluzione, di dimensioni non inferiori a 5 megapixel e non superiori a 18 megapixel. (formati superiori o inferiori non verranno presi in esame).

Art. 4

Ogni file immagine dovrà avere un file di supporto con indicati nome, cognome, indirizzo e telefono dell’autore ed il relativo titolo didascalico del soggetto fotografato.

Art. 5

Le opere dovranno pervenire  tramite posta elettronica a gmp.gaia@gmail.com oppure  gmpgaia@pec.it entro le ore 12.00 del 20 settembre 2017.

Art. 6

La partecipazione è aperta a tutti gli amanti della fotografia sia italiani che stranieri ed ha un costo di 10 euro a partecipante. La Partecipazione è gratuita per chi ha un’età compresa fra i 18 e i 25 anni.

Art. 7

Ogni Autore è responsabile di quanto forma oggetto delle opere. Il giudizio della giuria è inappellabile. La partecipazione al concorso comporta l’accettazione del presente regolamento.

Art. 8

Gli organizzatori citati all’art. 1 si riservano la facoltà di riprodurre le opere premiate e non premiate nell’ambito delle proprie pubblicazioni senza fini di lucro, citando l’Autore.

Art. 9

Le opere premiate e quelle segnalate, il giorno della premiazione saranno esposte presso la sede della Pro Loco di Vallo di Nera. Successivamente saranno oggetto di un’esposizione itinerante presso alcune strutture gestite dall’Associazione.

Art. 10

Il risultato ottenuto sarà comunicato ai vincitori o telefonicamente e comunque sul sito internet dell’Associazione.

Art. 11  

A tutti i partecipanti sarà consegnato un attestato di partecipazione.

Art. 12

L’Associazione  Culturale “GMP GAIA” si riserva la facoltà di non accettare immagini la cui realizzazione si presume potrebbe arrecare danno e offesa al soggetto della stessa o comunque non in linea con lo spirito del concorso.

Art. 13

Le fotografie ammesse al concorso verranno valutate da un’apposita Giuria tecnica composta da esperti dell’arte e della comunicazione e dal regista della manifestazione. Il giudizio della Giuria è insindacabile ed inappellabile.

Art. 14.

Ogni partecipante è responsabile di quanto forma oggetto delle proprie opere e dichiara di possederne i diritti, sollevando gli organizzatori da ogni e qualsiasi responsabilità, anche nei confronti di eventuali soggetti raffigurati nelle fotografie. Il concorrente dovrà informare gli eventuali interessati (persone ritratte) nei casi e nei modi previsti dall’art.10 della legge 675/96 e successiva modifica con D.Lg. 30 giugno 2003 n.196, nonché procurarsi il consenso alla diffusione degli stessi. In nessun caso le immagini inviate potranno contenere dati qualificabili come sensibili.

Art. 15

Trattamento dei dati personali. In conformità a quanto deliberato dall’art. 10 della legge 675*96 “Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali” e successiva modifica con D.Lg. 30 giugno 2003 n. 196, i dati personali forniti dai Concorrenti con la compilazione del modulo elettronico, raccolti e trattati con strumenti informatici, saranno utilizzati per individuare e per identificare gli autori delle fotografie nelle varie occasioni in cui queste saranno esposte o pubblicate e per le comunicazioni relative al concorso stesso.

Art. 16

Premiazioni. Saranno premiati i primi 3 di ogni categoria del concorso fotografico specificate all’art. 2 e il vincitore assoluto. Sarà data una menzione particolare al miglior scatto della categoria Giovani (18-25 anni di età) e al vincitore Social (Tramite la pagina facebook dell’Associazione)

Art. 17

La partecipazione al concorso prevede una quota complessiva di iscrizione di € 10,00(euro dieci) che dovrà essere versata a mezzo bonifico bancario sul conto intestato a Associazione GMP GAIA (IBAN: IT 78 S 07601 03000 001026945905 – Poste Italiane). La fotocopia della ricevuta dovrà essere inviata unitamente alla scheda di partecipazione all’indirizzo mail dell’Associazione:

Art. 18

La partecipazione al concorso implica l’accettazione incondizionata del presente regolamento

Art. 19

Vengono elencati i premi:

Primo Premio:Week end mezza pensione per due persone presso l’Agriturismo I Trocchi di Poggiodomo con stampa su forex della foto

Secondo Premio : Cena per due persone presso la taverna di Bordone a Vallo di Nera con stampa su forex della foto

Terzo premio: cesto da 3 kg di prodotti della Valnerina da Aziende BIO  e KM0 con stampa su forex della foto

Art.20

Le stampe per la mostra itinerante sono a carico degli organizzatori.

 

Scheda di partecipazione

Nome ___________________________________________________________________________

Cognome _________________________________________________________________________

Anno di nascita _________________________________________________________________

Via ___________________________________________________________________________

CAP ________________ Città _____________________________________ Prov. ________ Tel. _________________________________________________________ Fax Email ___________________________________________________________________________

 Il sottoscritto acconsente al trattamento dei propri dati in base alle vigenti disposizioni sulla privacy.

Data ___________________ Firma __________________________________

Liberatoria Oggetto: N. ______ Foto a colori e N. ______ Foto in bianco e nero per concorso fotografico.

Il sottoscritto cede ogni diritto sulle foto di cui sopra per eventuali pubblicazioni a titolo gratuito e senza fini di lucro da parte dell’Associazione citando l’autore.

Data ___________________ Firma __________________________________

Cavalcata di Satriano 2017

La Cavalcata di Satriano è una ricorrenza storica creata nel 1923, anno in cui il podestà Arnaldo Fortini costituì, insieme con altri illustri colleghi come Gabriele D’Annunzio e Guglielmo Marconi, la formazione della “Compagnia dei Cavalieri di Satriano” per ricordare gli ultimi giorni di vita di San Francesco.

Nel primo fine settimana di settembre si svolge una rievocazione storica a cavallo in cui viene ripercorso l’ultimo viaggio di San Francesco, ormai morente, verso la sua città natale. Nella due giorni di commemorare, il gruppo di Cavalieri di Satriano partono da Assisi, con la benedizione del Sacro Convento, raggiungono il piccolo borgo nei pressi di Nocera Umbra per poi tornare di nuovo nella città serafica, attraversando tutte le tappe percorse dal Santo: Pian della Pieve, Costa di Trex, Armenzano, la Romita di Nocera Umbra, Villa Postignano, San Leonardo, località Montarelle.

Ecco il programma 2017

20664691_10210000043185316_2364764107112473518_n

Torna Armenzano sotto le Stelle 2017

Come consuetudine per l’ultimo week end di luglio è in programma Armenzano sotto le stelle.

Quest’anno l’appuntamento è per sabato 29 e domenica 30 luglio.

Da non perdere la camminata notturna fra i sentieri dei boschi del Monte Subasio per osservare il cielo grazie alla presenza di alcuni gruppi di astrofili locali. Lungo il percorso sarà presente qualche breve sketch culturale.

Inoltre in compagnia di un gruppo social di Assisi (Assisi Nostra) percorso a piedi animato per grandi e piccoli ed attività fisica con Alessandra Perticoni assieme alla presenza nel piccolo borgo medievale di alcuni stand. Inoltre spettacolo teatrale per le vie del borgo.

INFO – Pro Loco Armenzano tel: 075 8019032

Armenzano _DSC9762 Armenzano _DSC9777 Armenzano _DSC1567 Armenzano _DSC1924

 

 

 

Giornata Ecologica Subasio

Per il settimo anno consecutivo l’associazione selecontrollori ecologisti del Parco del monte Subasio con il patrocinio del Comune di Assisi ha promosso la “Giornata ecologica 2017 – Ripuliamo il monte”, per rimuovere i rifiuti abbandonati lungo la viabilità interna del parco e sui prati sommitali. L’evento, che ha visto la partecipazione di oltre 70 persone, è stato organizzato in collaborazione con le associazioni Proloco Costa di Trex, Armenzano, Rivotorto, il gruppo volontari della Protezione civile comunale, il Movimento dello Sconforto Generale, la ditta EcoCave e gli Amici della Montagna.

Dopo il ritrovo e la distribuzione del materiale per la raccolta dei rifiuti, nel corso della Giornata ecologica 2017 i diversi gruppi di volontari si sono divisi per attività di pulizia che hanno riguardato la viabilità verso gli Stazzi, le aree limitrofe al parcheggio dell’Ospedale, le pertinenze lungo la SP 249 e lungo la SR 444; in località Bolsella, dove da circa trent’anni è presente il relitto di una autovettura precipitata nel fosso per un incidente stradale, è stato effettuato il sopralluogo propedeutico alla rimozione, che dovrà avvenire nel corso delle prossime settimane ad opera di squadre specializzate, l’amministrazione richiederà l’intervento dei Vigili del Fuoco vista la oggettiva impraticabilità di altre soluzioni. Tutti i rifiuti raccolti nella mattinata sono stati trasportati dalla ditta Ecocave presso l’isola ecologica per essere poi smaltiti. L’iniziativa si è conclusa con un momento conviviale presso il rifugio degli Stazzi.

MANCA POCO AL GRAN FINALE…DELLA 4^ SETTIMANA DEL PIANETA TERRA

Quanto davvero conosciamo il territorio della nostra bella Umbria?

Sapevate, ad esempio, che ad Allerona sono stati rinvenuti diversi cetacei fossili e, per la prima volta al mondo, l’ambra grigia fossile? Oppure che a Polino c’è un piccolo affioramento di rocce vulcaniche?

Queste sono solo alcune delle bellezze geologiche della nostra regione che potremmo apprezzare e scoprire durante la settimana del Pianeta Terra iniziata il16 ottobre e che terminerà il 23 ottobre 2016.

Quest’anno il festival delle geo-scienze patrocinato anche dall’ISPRA è giunta alla sua quarta edizione e vede coinvolte associazioni naturalistiche e musei a livello regionale.

L’Associazione GAIA ed i musei partecipano al Festival delle geo-scienze con l’inaugurazione di due nuove sezioni ed allestimenti: il Museo  Paleontologico del Parco del Monte Subasio, dove a far da protagonista è la mostra tematica sull’evoluzione dei pesci curata dall’Associazione GUMP di Assisi e le Mostre A. Marchesini e Vivani – Faraoni presso il Museo di Storia Naturale del territorio di Città della Pieve.

Da evidenziare la presentazione, in anteprima, dei lavori di scavo di Allerona in cui sarà presentata al pubblico l’ambra grigia fossile scoperta soltanto nel 2011.

La settimana si chiuderà con due bellissime escursioni nel cuore verde d’Italia: passeggiata tra Polino ed il Salto del Cieco alla ricerca di antiche miniere, di fossili ed ammoniti del mare Giurassico…ovvero di 200 milioni di anni fa e di rocce vulcaniche rare; ed il trekking in uno dei borghi più belli d’Italia: la nostra amata Spello, tra gli ulivi e le pietre millenarie dell’Acquedotto Romano ed il profumo dei suoi vicoli pieni di storia.

Un altro importante evento che si svolgerà nella giornata conclusiva della 4^ Settimana del Pianeta Terra, ovvero domenica 23 ottobre p.v. , è l’inaugurazione di una Mostra tematica sull’evoluzione, sui fossili e gli ammoniti presso il CAOS di Terni alle ore 16.30.

Per INFO contattare: 3296287270 oppure scrivere a:  mostrageologia@gmail.comlogo4ed

 

SETTIMANA DEL PIANETA TERRA 2016: IL VIA TRA 3 GIORNI

Domenica 16 ottobre p.v. inizia la Settimana del Pianeta Terra 2016. Le associazioni GAIA, Le Vie dell’Arte ed Eirene, in collaborazione con la sezione Giovani della Società Geologica Italiana, organizzano una serie di GeoEventi in tutta l’Umbria.  Sono previste visite guidate alla Mostra Permanente di Geo-Paleontologia ad Assisi e visite ai geositi del parco Regionale Monte Subasio ed alla scoperta di singolarità geologiche di tutta la Regione.
Il primo appuntamento, da non perdere, domenica 16 ottobre alle ore 9:00 a Giano dell’Umbria (PG). Prenotazione obbligatoria al 339.7743826.

logo4ed

14671316_1616387005328175_2072208641313780850_n(1)

 

Spello e l’acquedotto romano

SPELLO E L’ ACQUEDOTTO ROMANO

Tra i tanti itinerari possibili nel Parco del Monte Subasio il percorso che collega Assisi Spello a Collepino è il più indicato per chi desidera unire al piacere di una escursione nel Parco, la possibilità di godere delle numerosissime emergenze artistiche, storiche e religiose che il territorio offre. Spesso la Geologia, con i suoi aspetti geomorfologici e paesaggistici fa da contorno in maniera armoniosa e suggestiva ai beni storico artistici. Il percorso presenta una vista mozzafiato della valle del Chiona in una delle zone del territorio rimaste ancora integre dal punto di vista naturalistico e della città di Spello nella sua parte più nascosta e sconosciuta. Il percorso è molto bello e piacevole adatto ad ogni età non presentando punti di difficoltà apprezzabili, sviluppandosi pressoché in piano. Una bella e piacevole passeggiata.

Spello-800