Archivi categoria: Borghi

Subasio con Gusto 2019

5-6-7 Aprile 2019 – Spello (Pg)

Venerdì 5/04/19

Attività dedicata alle classi IV della Scuola Primaria dell’I.C. “G.Ferraris” di SpelloOre 9.00 – 12.00 Caccia al tesoro botanica lungo l’Acquedotto Romano

Cooperativa Sociale La Semente a Limiti di Spelloore 16.00

Accoglienza e visita della struttura con passeggiata nell’orto

ore 17.30 Sfizioso aperitivo di benvenuto con erbe spontanee del Subasio a cura dell’Istituto Professionale Alberghiero di Assisi

ore 18.00 Erbe aromatiche: aromi e sapori antichiDott.ssa Luigia Ruga

ore 19.15 A tu per tu con il botanico introduzione alle erbe spontanee e campagnole delle nostre tradizioni

Prof. Aldo Ranfa (Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, Università di Perugia)

ore 20.00 Cena evento “Subasio con gusto 2019” presso agriturismo La Semente di Limiti di Spello

Sabato 6/04/19

Collepino – Parcheggio ore 9.00 – 12.30 Escursione guidata lungo il sentiero di Collepino Prenotazioni al 3397743826

ore 13.00 Aperitivo presso La Locanda di Collepino (Euro 5,00) Pranzo degustazione Taverna di San Silvestro (euro 15,00) prenotazioni al 3397743826

Ore 21.00 Teatro Subasio

Concerto

Domenica 7/04/19

Mulino Buccilli – Ore 9.00 – 12.00 Escursione guidata lungo il sentiero 359

Ore 13.00 DEGUSTAZIONE CLASSICA    presso Mulino Buccilli PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA AL 3397743826

pizza al rosmarino cipolla e pomodoro

crescia con prosciutto 

pizza  pasquale al formaggio con salame e capocollo

biscio

frittata con carciofi

rocciata

pizza pasquale dolce

roccetti anice

acqua – vino – caffè

euro 15,00 a persona 

ore 18.30  inserire evento di Passaparola presso Winary di Sportoletti

Degustazione di vini a cura dei fratelli Sportoletti e di Alvaro Burini – Presidente della strada dei Vini del Cantico In collaborazione con il partenariato “Spello Gusto e Qualità”

Sabato e domenica ore 10.00 – 19.00 Piazza Kennedy Mercatino del Floroviaismo

Piazza della Repubblica Mercatino “Terra fuori mercato” Esposizione di erbe spontanee e campagnole a cura dell’Associazione umbra erbe spontanee

I fantasmi esistono

di Samuel Bonifazi

Sin da bambino ho sempre avuto la passione per gli animali, estinti o vivi che siano e oggi un’altra mia passione quella per la micologia, mi porta a passare praticamente tutto il mio tempo libero immerso nella natura dove l’incontro con alcuni dei suoi abitanti è inevitabile. Che il protagonista dell’incontro sia l’elegantissima poiana appollaiata su di un traliccio ad aspettare il passaggio di un roditore o un elusivo capriolo che pascola in un campo di erba medica l’emozione è sempre tanta.

Ci sono animali però che non sono semplici da vedere dal vivo e questo li rende ai miei occhi ancora più affascinanti. Sono praticamente stregato da quello che considero il re dei nostri boschi: il lupo. In inverno ho passato ore seguendo le piste sulla neve ma ancora oggi non ho mai avuto il privilegio di poter incrociare il mio sguardo con il suo. Ma c’è un altro animale che tormentava i miei sogni, un animale avvolto da un’aurea di mistero talmente elusivo da essere considerato un vero e proprio fantasma dei boschi: Il Gatto Selvatico Europeo (GSE) o Felis silvestris silvestris.

Un giorno sfogliando per caso unlibro della Regione, mi sono imbattuto in una cartina dell’Umbria divisa incelle dove era raffigurata la distribuzione regionale di questo splendidofelino. La presenza era in sole 13 celle e tutte ben distanti dal MonteSubasio, tuttavia cercando su internet la presenza di questo animale all’interno del parco sembrava più che certa ma non mi bastava volevo vederlo con i miei occhi. Prese piede un’idea che mi balenava per la testa da tempo: acquistai un paio di fototrappole per poter monitorare la fauna selvatica che si aggirava nei boschi sapendo che immortalare il Gatto Selvatico Europeo era un po’ come fare 6 al superenalotto. In un anno e mezzo ho girato centinaia di video, ho visto piccoli caprioli muovere i primi passi e scoprire il bosco insieme alla propria mamma per poi ritrovarli molti mesi dopo con i primi abbozzi di palco mentre sgranocchiavano avidamente germogli di pino, branchi di cinghiali accaparrarsi i migliori bulbi e tuberi che la terra offriva, curiose volpi che fissano e graffiano la telecamera con le zampe per capire cosa è, goffi e simpaticissimi tassi prepararsi all’inverno e alcuni giorni dopo una nevicata 5 bellissimi lupi. Poi arriva Maggio, nel rientro dal bosco comincio a visionare le varie registrazioni lo schermo indica 25 Maggio sono le 03:45 la scena è vuota,spesso capita che la fototrappola si attivi per vari fattori climatici mando avanti la registrazione ad un tratto qualcosa passa davanti l’obbiettivo….non capisco subito cosa è l’animale è passato praticamente sotto la fototrappola mando avanti e indietro il video più volte, ci sono! è una coda!!e sembra di un gatto!!Mando avanti voglio visionare subito il prossimo video. È datato 26 Maggio anche questa volta la scena è vuota, passano alcuni secondi e precisamente alle 04:22 il mio regalo di compleanno fa capolino nell’ angolo in basso a destra dello schermo, sono pochi sfocati secondi ma tanto basta per capire che mi trovavo davanti al fantasma dei boschi…il Felis silvestris silvestris.

Finalmente avevo la certezza che lo sfuggente felino girovagava per i boschi del Monte Subasio e dopo circa un mese un altro video mi fece saltare dalla sedia, questa volta in pieno giorno, una bellissima sfilata su di un tronco di abete bianco caduto a terra degna della più famosa top model. Ma le sorprese non finisco qua: il 15 Settembre 2018 anche i sensori della seconda foto trappola scattano difronte al passaggio del Felis silvestris silvestris. Purtroppo,dalle sole immagini non sono riuscito a capire il sesso e se l’esemplare è sempre lo stesso. La prima fototrappola è piazzata in un bosco di Abete bianco,la seconda in un tratto di bosco misto ma in linea d’aria non sono molto distanti quindi è molto probabile che sia sempre lo stesso esemplare. Tirandole somme in circa un anno e mezzo di riprese sono riuscito a filmarlo solo (si fa per dire) 4 volte, continuerò ancora con questo mio “progetto” sperando di riuscire ancora a strappare qualche altro secondo al fantasma dei boschi…

Armenzano: Emozioni sotto le stelle 2018

Sabato 28 luglio

“Nel parco a caccia di emozioni”

-Ore 18 animazione per bambini con teatro dei burattini e giochi vari

-Ore 21 Passeggiata notturna nel parco del monte Subasio con momenti di musica, poesia… e osservazione della volta celeste con gli astrofili di ANTARES

Domenica 29 luglio

“Un castello di emozioni”
-Ore 17 passeggiata “in giallo” a cura dell’associazione “Assisi Nostra”.
Animazione per bambini con teatro dei burattini e giochi vari

-Ore 21 Momenti di poesia, musica e intrattenimento nel castello di Armenzano.
La volta celeste al telescopio sotto la guida di ANTARES.

Durante le due serate il punto di ristoro curato da Mister Happy propone cibi e bevande tipici del posto.

Per informazioni

3331297187
3805043643

Orchidee del Parco del Monte Subasio

Due giorni dedicati alle orchidee spontanee del Monte Subasio

Sabato 26 e Domenica 27 maggio 2018
https://www.facebook.com/gaiaassociazione/
L’evento è organizzato dal G.I.R.O.S. (Gruppo Italiano Ricerche Orchidee Spontanee), Associazione GMP GAIA, Pro Loco di Cave, Pro Loco di Spello con il patrocinio del Comune di Spello.
Appuntamento Sabato 26 alla sala Prampolini di Spello per conoscere le orchidee spontanee del Monte Subasio. Relatore Mario Zeresi del GIROS.

Domenica 27 maggio alle 9:30 appuntamento al Parcheggio Via della Liberazione di Spello per andare alla ricerca delle orchidee spontanee. L’evento escursionistico è svolto anche in collaborazione dell’Associazione Eirene e de La Zattera.

PARTECIPAZIONE GRATUITA
INFO e PRENOTAZIONI al 3397743826

 

Assessorato alla bellezza ad Assisi?

Assessorato alla bellezza ad Assisi? Proposta di Andrea Angelucci

Solo La bellezza salverà il mondo e Assisi ne ha da vendere!

da Andrea Angelucci (Fotografo Assisi)
Io credo che sarebbe il caso di proporre al Sindaco di Assisi un ASSESSORATO ALLA BELLEZZA, intesa nella sua accezione più ampia. L’idea nasce dalla mia esigenza di Bellezza che ricerco continuamente, che vedo e che diffondo a tutti attraverso le mie fotografie che nella quasi totalità hanno come soggetto la mia Città: Assisi.

L’Amore che mi lega alla città in cui sono nato e cresciuto, è così forte da cercare di “proteggerla” ogni istante, come fa un genitore con il suo bambino.

Andrea Angelucci

L’assessorato si dovrebbe occupare della bellezza dei luoghi ma anche della bellezza interiore di chi vive la nostra Assisi anche per un solo giorno. L’assessorato alla Bellezza dovrebbe essere diverso da tutti gli altri. Principalmente non dovrebbe avere un solo assessore perché qualsiasi persona, anche la più illuminata di questo mondo, avrebbe la sua visione soggettiva della bellezza; questo assessorato dovrebbe essere formato  da un collegio di Saggi e dalla gente.

Per “gente” intendo non solo i cittadini di Assisi ma anche i visitatori della Città Serafica, che spesso vivono Assisi per un solo giorno o addirittura per poche ore; questi ultimi si potrebbero esprimere e partecipare attraverso un blog. Tutto questo per evitare che qualsiasi decisione in tema di Bellezza cada dall’alto. Insomma, il Cittadino di Assisi ma anche il turista e tutte le altre persone che amano e vivono la Città di Assisi, per la prima volta sarebbero protagonisti delle scelte in tema di Bellezza della loro Città.

Probabilmente, i pareri dell’assessorato alla Bellezza non sarebbero vincolanti ma permetterebbero di fare delle scelte più attente in molte materie curate da altri assessorati e, cosa non trascurabile, lascerebbero una traccia di cui la politica non potrà non tenerne conto.

Per quanto riguarda la “Bellezza interiore”, è un concetto più spirituale che materiale e per “spirituale” NON mi riferisco alla Religione (a nessuna in particolare) ma all’essenza più profonda che è dentro ognuno di noi. La Bellezza porta altra Bellezza, infatti la Bellezza esteriore già da sola ci accresce interiormente ma, il mio “sogno” è quello di promuovere la Città di Assisi come una meta per “ritrovare se stessi” ed, eventualmente,  “ritrovare la strada smarrita“.

Assisi, viene definita “la Città della Pace“, forse sarebbe meglio chiamarla “La Città dello Spirito” (anche riferendosi allo “Spirito di Assisi” di S. Giovanni Paolo II).

Alcune persone mi hanno fatto notare, con evidente ironia, che Assisi è un esempio di Bellezza e Spiritualità ma io che ci sono nato e che ci vivo da quasi 50 anni, credo che questo non sia sufficiente e che l’assessorato servirebbe a muovere le coscienze per valorizzare al meglio la Bellezza (e magari non solo quella) della Città di Assisi e questo potrebbe essere un esempio per il resto del nostro (appunto) “Bel Paese”.

La Bellezza, anche intesa nella sua accezione più ampia, per molti viene vista solo come un costo ma in realtà è e deve essere vista come una risorsa, infatti è questa una delle principali ragioni per la quale milioni di persone, da ogni parte del mondo, vengono in Italia e nella nostra Assisi.

Andrea Angelucci – Fotografo – Assisi

Spasseggiando sul Subasio

SubAsio – Spasseggiando nei Sentieri

L’associazione “GMP GAIA”, il “Club per l’UNESCO di Assisi”,l’Associazione “Storia e Sentieri Valfabbrica” e i Gruppi social “CamminanCorrendo” e “Sei di Assisi se” invitano Tutti i Cittadini

Domenica 15 Ottobre alle ore 11.00
presso Località Stazzi del Monte Subasio

al ripristino dei pannelli di segnalazione e di illustrazione ,fatti oggetto in precedenza di atti vandalici,posizionati sul Colle di San Rufino.
Al termine della cerimonia sarà offerta una Merenda Tradizionale.

Chi lo desidera può salire a piedi attraverso 2 percorsi di differente lunghezza
Tracciato Lungo :ORE 8.30 Punto di incontro presso Porta Cappuccini di Assisi
Tracciato Breve :ORE 9.00 Punto di Incontro presso il parcheggio panoramico che precede l’Eremo delle Carceri

INFO al numero 3397743826 Federico / 3276687235 Francesco

22281864_1172069779559826_2698310283174225410_n

Concorso Fotografico 50 sfumature d’Umbria

Regolamento

Regolamento (1)
 

Art. 1

L’Associazione GMP GAIA, indice il Primo concorso Fotografico dal titolo “50 sfumature d’Umbria”, in collaborazione con la Pro Loco di Vallo di Nera e la Pro Loco di Meggiano.

Locandina

Art. 2

Il tema unico del concorso riguarda le immagini, i colori e tutto quanto è presente nel territorio dell’Umbria. Le tematiche saranno così suddivise in 3 categorie:

  • NATURA: in questa categoria potranno partecipare tutte le foto il cui soggetto è la natura, sia esso di carattere faunistico, floristico o paesaggistico.
  • BORGHI: categoria riservata alle foto che rappresentano le città, i paesi e i borghi più belli ed emblematici della nostra regione
  • TRADIZIONI: gli scatti di questa categoria devo rappresentare momenti e istanti delle tradizioni e delle usanze che vanno a formare il folklore dell’Umbria

Art. 3

Ogni partecipante potrà presentare un massimo di n. 3 foto in formato digitale. Le immagini digitali dovranno essere  file formato .jpg al alta risoluzione, di dimensioni non inferiori a 5 megapixel e non superiori a 18 megapixel. (formati superiori o inferiori non verranno presi in esame).

Art. 4

Ogni file immagine dovrà avere un file di supporto con indicati nome, cognome, indirizzo e telefono dell’autore ed il relativo titolo didascalico del soggetto fotografato.

Art. 5

Le opere dovranno pervenire  tramite posta elettronica a gmp.gaia@gmail.com oppure  gmpgaia@pec.it entro le ore 12.00 del 20 settembre 2017.

Art. 6

La partecipazione è aperta a tutti gli amanti della fotografia sia italiani che stranieri ed ha un costo di 10 euro a partecipante. La Partecipazione è gratuita per chi ha un’età compresa fra i 18 e i 25 anni.

Art. 7

Ogni Autore è responsabile di quanto forma oggetto delle opere. Il giudizio della giuria è inappellabile. La partecipazione al concorso comporta l’accettazione del presente regolamento.

Art. 8

Gli organizzatori citati all’art. 1 si riservano la facoltà di riprodurre le opere premiate e non premiate nell’ambito delle proprie pubblicazioni senza fini di lucro, citando l’Autore.

Art. 9

Le opere premiate e quelle segnalate, il giorno della premiazione saranno esposte presso la sede della Pro Loco di Vallo di Nera. Successivamente saranno oggetto di un’esposizione itinerante presso alcune strutture gestite dall’Associazione.

Art. 10

Il risultato ottenuto sarà comunicato ai vincitori o telefonicamente e comunque sul sito internet dell’Associazione.

Art. 11  

A tutti i partecipanti sarà consegnato un attestato di partecipazione.

Art. 12

L’Associazione  Culturale “GMP GAIA” si riserva la facoltà di non accettare immagini la cui realizzazione si presume potrebbe arrecare danno e offesa al soggetto della stessa o comunque non in linea con lo spirito del concorso.

Art. 13

Le fotografie ammesse al concorso verranno valutate da un’apposita Giuria tecnica composta da esperti dell’arte e della comunicazione e dal regista della manifestazione. Il giudizio della Giuria è insindacabile ed inappellabile.

Art. 14.

Ogni partecipante è responsabile di quanto forma oggetto delle proprie opere e dichiara di possederne i diritti, sollevando gli organizzatori da ogni e qualsiasi responsabilità, anche nei confronti di eventuali soggetti raffigurati nelle fotografie. Il concorrente dovrà informare gli eventuali interessati (persone ritratte) nei casi e nei modi previsti dall’art.10 della legge 675/96 e successiva modifica con D.Lg. 30 giugno 2003 n.196, nonché procurarsi il consenso alla diffusione degli stessi. In nessun caso le immagini inviate potranno contenere dati qualificabili come sensibili.

Art. 15

Trattamento dei dati personali. In conformità a quanto deliberato dall’art. 10 della legge 675*96 “Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali” e successiva modifica con D.Lg. 30 giugno 2003 n. 196, i dati personali forniti dai Concorrenti con la compilazione del modulo elettronico, raccolti e trattati con strumenti informatici, saranno utilizzati per individuare e per identificare gli autori delle fotografie nelle varie occasioni in cui queste saranno esposte o pubblicate e per le comunicazioni relative al concorso stesso.

Art. 16

Premiazioni. Saranno premiati i primi 3 di ogni categoria del concorso fotografico specificate all’art. 2 e il vincitore assoluto. Sarà data una menzione particolare al miglior scatto della categoria Giovani (18-25 anni di età) e al vincitore Social (Tramite la pagina facebook dell’Associazione)

Art. 17

La partecipazione al concorso prevede una quota complessiva di iscrizione di € 10,00(euro dieci) che dovrà essere versata a mezzo bonifico bancario sul conto intestato a Associazione GMP GAIA (IBAN: IT 78 S 07601 03000 001026945905 – Poste Italiane). La fotocopia della ricevuta dovrà essere inviata unitamente alla scheda di partecipazione all’indirizzo mail dell’Associazione:

Art. 18

La partecipazione al concorso implica l’accettazione incondizionata del presente regolamento

Art. 19

Vengono elencati i premi:

Primo Premio:Week end mezza pensione per due persone presso l’Agriturismo I Trocchi di Poggiodomo con stampa su forex della foto

Secondo Premio : Cena per due persone presso la taverna di Bordone a Vallo di Nera con stampa su forex della foto

Terzo premio: cesto da 3 kg di prodotti della Valnerina da Aziende BIO  e KM0 con stampa su forex della foto

Art.20

Le stampe per la mostra itinerante sono a carico degli organizzatori.

 

Scheda di partecipazione

Nome ___________________________________________________________________________

Cognome _________________________________________________________________________

Anno di nascita _________________________________________________________________

Via ___________________________________________________________________________

CAP ________________ Città _____________________________________ Prov. ________ Tel. _________________________________________________________ Fax Email ___________________________________________________________________________

 Il sottoscritto acconsente al trattamento dei propri dati in base alle vigenti disposizioni sulla privacy.

Data ___________________ Firma __________________________________

Liberatoria Oggetto: N. ______ Foto a colori e N. ______ Foto in bianco e nero per concorso fotografico.

Il sottoscritto cede ogni diritto sulle foto di cui sopra per eventuali pubblicazioni a titolo gratuito e senza fini di lucro da parte dell’Associazione citando l’autore.

Data ___________________ Firma __________________________________